MONSELICE 2017: L'orgoglio idropneumatico


Monselice 2017.

Perchè quest'anno abbiamo chiamato il nostro raduno "Giornata Dell'Orgoglio Idropneumatico"? Perchè dopo sessantadue anni da giugno di quest'anno non saranno più prodotte Citroën idro, certo, ma non solo per questo.
Anche perchè è in atto un solenne pasticcio da parte di PSA ai danni del Double Chevron, della sua gloriosa storia e dei suoi innumerevoli appassionati sparsi ai quattro lati del mondo..
Voler enucleare DS ed SM dalla storia Citroën per metterli alla base di un marchio "artificiale" come a creargli una dignità storica fittizia è un'operazione che neppure a Diabolik sarebbe venuta in mente. Pensate che esiste un numero dell' "house magazine" di DS Automobiles dove si lascia ad intendere che nel 1955 la DS è stata presentata da....DSA!

Idiozia? Corbelleria? Autolesionismo?
Non so...ma sappiate che c'è un tizio di mia conoscenza che l'ha definito "colpo di genio". Giudicate voi dove dovrebbe stare un individuo del genere.
Secondo me il posto suo sarebbe quello di Responsabile Del Centro Documentazione Storica ZAZ.
Già! Proprio quello dovrebbe fare!

Vabbè. Lasciamo il responsabile del CDSZ ad occuparsi del bruciatore "mesi freddi" del buffo clone sovietico della Prinz (sperando faccia arrabbiare Putin, quello non scherza e ce lo leva dagli zebedei una volta per tutte) e veniamo a cose ed a persone più serie.

Diciamolo subito: il raduno è stato un successo strepitoso. Non ho ancora i dati precisi orientati al modello, ma siamo oltre le 50 vetture per un centinaio di partecipanti.
Un risultato ben superiore a quello già ottimo ed in crescita dell'anno scorso.

Volevamo schierare in prima linea un esemplare per ogni modello idropneumatico prodotto da Citroën, ci siamo quasi riusciti purtroppo mancava solo la Xantia, l'ultima automobile ad LHM, ma le altre, Da TA a C5 Serie II, c'erano tutte.
Le prime ad arrivare sono state le più recenti, C5 in configurazione Break e la meravigliosa C6, qui in configurazione 2.2 con cambio meccanico. Eccole in arrivo in piazza:

Mon2017_1.JPG (127381 byte)Mon2017_0.JPG (136596 byte)

La C6 rosso fuoco è di un sexy assolutamente disturbante. L'equivalente automobilistico della vostra femmina preferita in lingerie da urlo.
Non la devo guardare troppo che mi vengono delle voglie strane e ho già Autoscout aperto in un'altra finestra. E poi come giro in Liguria con un transatlantico del genere?

Tiriamo quindi innanzi e posiamo gli occhi sul resto della prima linea. Una strepitosa TA (non H, ma la H rappresenta), la mia DSuper Anno Modello 1971 che amo, ma non come meriterebbe (Savona-Monselice e ritorno senza intoppi ed a velocità da moderna) poi SM iniezione, la GS Special di Carlo (ne parleremo meglio più avanti), BX Leader, XM anno modello '91 di un colore rarissimo, C6 e in ultimo la C5 di ultima generazione. Tutte, meno la Xantia.

Mon2017_2.JPG (127364 byte)Mon2017_10.JPG (154969 byte)Mon2017_11.JPG (134067 byte)Mon2017_33.JPG (127113 byte)

Buttiamo un occhio al resto della piazza, le meraviglie non mancano, beccatevi questa Visa 11 RE Decouvrable di Leosanto accompagnata da una Saxo 1.1 ventennale: benvenuta tra noi. Anch'io ho una Saxo (del 2002) e l'adoro.

Mon2017_35.JPG (129063 byte)Mon2017_36.JPG (124325 byte)

Questa BX del 1989 ha ben 740.000 km sul groppone. Appartiene ad un certo batterista marchigiano....

Mon2017_7.JPG (133022 byte)Mon2017_8.JPG (134351 byte)

La piazza gremita di CX e di decine e decine di Citroën di ogni modello ed epoca è sempre una bella emozione.
Nella prima foto il nostro Vicepresidente si preoccupa dell'allineamento.

Mon2017_4.JPG (122023 byte)Mon2017_6.JPG (129839 byte)Mon2017_5.JPG (129836 byte)Mon2017_9.JPG (138685 byte)Mon2017_11.JPG (134067 byte)

Era o non era la "Giornata Dell'Orgoglio Idropneumatico"? Se tempo fa c'è stato chi ha ha camminato sulle acque (almeno credo, scusate ma sono poco pratico in materia) il buon Carlo Ottone non ha voluto essere da meno e ha camminato su tre ruote!
Godetevi la sequenza della preparazione ed il successivo carosello tra le altre convenute in mezzo allo stupore di chi non sa che con le idro si poteva fare anche quello.
Provateci con una DSA!

Mon2017_12.JPG (124786 byte)Mon2017_13.JPG (129250 byte)Mon2017_14.JPG (119657 byte)Mon2017_15.JPG (122166 byte)Mon2017_16.JPG (132659 byte)

Opplà! Non c'è trucco, non c'è inganno dicevano gli imbonitori di un tempo.
Ma in questo campo gli imbonitori stanno da un'altra parte...

Mon2017_17.JPG (118325 byte)Mon2017_18.JPG (117827 byte)Mon2017_19.JPG (120737 byte)Mon2017_20.JPG (121468 byte)Mon2017_21.JPG (122751 byte)
Mon2017_22.JPG (121657 byte)Mon2017_23.JPG (128927 byte)Mon2017_24.JPG (126539 byte)Mon2017_25.JPG (130392 byte)Mon2017_26.JPG (128610 byte)
Mon2017_27.JPG (130435 byte)Mon2017_28.JPG (132349 byte)

Da non credere.
E tutto questo, ciò che destava stupore ma che soprattutto consentiva di mantenere la traiettoria nel caso dell'esplosione di un pneumatico è stato gettato alle ortiche.
Ad una mia osservazione di diniego sapete cosa mi hanno risposto gli apologeti dello scempio?(*) "Alla gente non interessano le sospensioni idropneumatiche".
Ah si? E invece nel 1955 la gente scendeva in piazza gridando "vogliamo le idro!!"?
Questi non hanno nessuna vergogna. Direbbero qualsiasi sciocchezza pur di reggere il sacco a PSA, beccarsi favori ed auto aziendali mantenendo in vita il loro vassallaggio. Non dormano sonni tranquilli: niente è per sempre e il vento a volte cambia direzione.

Ancora qualche foto scattata prima della partenza verso il ristorante, la colonna delle partecipanti e l'approdo nel park del ristorante.

Mon2017_29.JPG (138881 byte)Mon2017_30.JPG (137321 byte)Mon2017_32.JPG (134762 byte)Mon2017_38.JPG (155649 byte)Mon2017_39.JPG (150530 byte)

Una giornata magnifica.... 

Foto di Elena, un po' di vedute ai posteriori:

Mon17_Ele1.JPG (139970 byte)Mon17_Ele2.JPG (148946 byte)Mon17_Ele3.JPG (131853 byte)Mon17_Ele4.JPG (162854 byte)Mon17_Ele5.JPG (145677 byte)
Mon17_Ele6.JPG (126920 byte)Mon17_Ele7.JPG (149190 byte)Mon17_Ele8.JPG (149929 byte)Mon17_Ele9.JPG (162510 byte)Mon17_Ele10.JPG (166955 byte)


(*) Non ci sono sinistre presenze del genere nel CX Club Italia, quelli noi li cacciamo a pedate!

 

Vai alla Home PageVai all'index Eventi