Maggio 2005: Se C6 batti un colpo!

Sfogliando quotidiani e newsmagazine, talvolta mi domando se i giornalisti non abbiano mai un moto di vergogna. Non tanto per quello che scrivono, che certo basterebbe, ma per come  lo scrivono.
"Silvio dice: Gianfranco ora basta", "Caldo-Killer: ancora 10 morti", "Incidente Autosole: questo il tragico bilancio", "Intervista esclusiva al Baby-Killer: come ho ucciso mio nonno", "Che tempo fa: il miracolo della neve a marzo".
Frasi sciocche, ammiccanti, spesso ciniche, che quasi sembrano compiacersi del livello di degrado raggiunto dalla nostra società.
L'indignazione è sempre tacciata di ipocrisia.
Il leit-motiv dominante è: "fatti gli affari tuoi e fregatene".
E' vero: spesso l'indignato era un ipocrita che faceva solo una dichiarazione formale, ma quantomeno era una dichiarazione di principio.
E poi capitava chi, talvolta, cercava di andare oltre le dichiarazioni di principio.
Oggi niente di tutto ciò: tutti col naso infilato nei manuali di Windows a cercare di fregare il collega, senza capire che in questo modo si ci frega da soli.
Retrocedere a Hobbes e sbranarsi...o andare oltre, coscienti di appartenere alla stessa specie?
Ho voluto "omaggiare" con un bel titolo idiota i giornalisti di cui sopra, esercito di pennivendoli al servizio di chi ci vuole eterni lupi.
Non si vive né di solo pane, né di sole Citroen, qui c'è gente che pensa con l'orgoglio di non fare parte di nessun gregge, se a qualcuno la cosa non aggrada, può sempre sperare in una mia precoce dipartita.
A questo proposito, vi propongo un paio di C6: la prima è come mamma Citroen l' ha fatta (ci piace e siamo contentissimi che siano state rispettate le caratteristiche stilistiche del Marchio), la seconda è stata ritoccata da un amico nostro, con l'intenzione di enfatizzare la discendenza dalla CX. Perché? 
Beh, Vi ricordo che questo è il sito degli adoratori pagani della CX!
Ancora una cosa: nessuna polemica, nessun "meglio questa, meglio quella", un semplice esercizio, un' interpretazione di chi ama vivere il presente in maniera attiva, interagendo con esso.

 


Tante belle cose, voster
Webmaster

Vai all'editoriale del mese corrente