Giugno 2007: Il Peggio del Meglio.

E' stato detto recentemente da autorevole fonte che i costi della politica in Italia sono pari a quelli di Inghilterra,Germania, Francia e Spagna messi insieme.
E per costi della politica non si è inteso solo "partiti, lacchè, e portaborse" (beh...poi ci sono anche le zoccolette al seguito), ma anche e soprattutto l'enorme numero di comuni con tutto l'apparato burocratico che ne consegue, nonché il proliferare di bizzarri enti che hanno l'unico scopo di mantenere sacche di clientele  e consenso.
Un esempio per tutti: le comunità montane, alcune di esse al livello del mare.... 
E che dire delle "auto blu"? L'Italia ha un parco di vetture di rappresentanza statale (e parastatale) di 574.000 pezzi contro i 72.000 degli Stati Uniti.
Capite? Gli USA! Mica Lussemburgo.
Ora: avete presente il PIL degli Stati Uniti confrontato con quello Italiano? Bene.
Mettete nel pentolone anche il fatto che la Chiesa detiene circa il 20% del patrimonio immobiliare complessivo sul quale non paga l'ICI, aggiungete un pizzico di cretineria tutta Italiana a gestire qualsiasi cosa, una punta di "tengo famiglia", una di di omertà e di genuflessione verso i potenti, un po' di uso a tirare a campare, non dimenticate qualche pistolettata qua e là giusto per gradire e rimpiangerete di non essere nati in un Paese occidentale più civile e meno ridicolo di questo.

Coraggio: non dimentichiamo però che nascere in Tanzania o in Corea del Nord sarebbe stato ancor meno bello!
Diciamo che siamo nati nel peggio del meglio....ma sorge spontanea (e un po' ingenua) la domanda: chi ha tirato a mezzo questo edificante scenario dov'era 5, 10, 20 anni fa?
Insomma un'altra italica meraviglia: chiudere la stalla quando i buoi ormai sono scappati.

Tornando a bomba ai nostri sollazzi citroenistici: come vi ho anticipato nell'editoriale dello scorso mese, il 10 Giugno appuntamento a Villa Contarini di Piazzola sul Brenta (PD) per il secondo raduno CX del 2007.
Se i raduni annuali in casa CX Club Italia si moltiplicano, il merito è della passione e della volontà dei nostri soci; sono loro che negli ultimi tempi hanno provveduto ad organizzare le nuove iniziative.
A questo proposito un grazie particolare a Davide Ferrarretto e a Vincenzo Rocchi. 
QUI trovate il programma del raduno, vi ricordo che l'iniziativa è aperta a tutti i modelli storici della Casa.

Ci vediamo a Piazzola.
Votre Webmaster

Vai all'editoriale del mese corrente