Editoriale, Febbraio 2005.

Qualcuno di voi sicuramente ricorda "In-A-Gadda-Da-Vida" il vecchio tormentone proto-metal degli Iron Butterfly, annata 1968.
Ebbene, alcuni giorni fa mi trovavo in coda dalle parti di Alassio a bordo della CX, siccome c'era un certo caldino, diciamo un diciassette gradi, avevo il tettuccio aperto.
Il tormentone di cui sopra mi arriva spedito nelle orecchie da una vettura a fianco, mi giro pensando: "Toh! Chi è che sente ancora sto pezzo?", gli occupanti della vettura (una Golf nera) mi fanno cenno di abbassare il finestrino, lo abbasso e quelli (giovanissimi peraltro) mi tempestano di domande sulla CX.
"Di che anno è"? "Se ne trovano ancora?" "La vuole per caso vendere?" eccetera eccetera.
Sarà stato un caso? Forse.
Resta il fatto però che sfogliando gli annunci di compravendita su riviste come "Gazoline" o la nostrana "Ruoteclassiche", si ha la sensazione che l'interesse verso la nostra CX stia salendo, almeno  osservando i prezzi proposti.
Insomma, se proprio avete voglia di CX, questo è il momento di comprare, tra qualche anno i prezzi potrebbero non essere più troppo buoni.

Saltando di palo in frasca: il raduno primaverile del CX CLUB ITALIA si sta avvicinando a grandi passi. Ci vedremo come sempre a Monselice (PD) e quest'anno la giornata sarà dedicata al cinquantennale della DS, che della CX è stata illustre genitrice.
Ci piacerebbe vedere esemplari di entrambi i modelli immatricolati lo stesso anno, il 1975 (l'ultimo per la DS, il primo per la CX) col fine di celebrare degnamente lo storico (e all'epoca discusso) cambio della guardia tra le due amate ammiraglie.
Non fa male ribadire che il raduno resta comunque aperto a tutti i modelli storici Citroen, ai soci e ai non soci.
A seguire il logo del raduno:

Un caro saluto e copritevi bene che fa freddo assai!
Vostro
Webmaster

 

Vai all'editoriale del mese corrente