PERSONAGGI ED INTERPRETI

Ecco alcuni animatori del club:

Camillo Cotti.Forse c’è sempre stato: è la Prestige del Club. Impegnato in mille attività, è responsabile del RIASC e nel ritagli di tempo si occupa anche del CX Club nel quale occupa la carica di presidente. Grazie alla sua perfetta conoscenza della lingua francese abbiamo avuto fra noi Monsieur Opron nell’aprile 2003, da lui personalmente invitato. Avvezzo a sottoporsi a fleboclisi di Lambrusco nella sua ambulanza DS, ha avuto bisogno di ossigeno quando ha saputo che la vettura di rappresentanza del Club era diventata la   corbillard CX del Vicepresidente.

Maurizio Venturino.Vicepresidente del Club, è un personaggio di per sé eclatante e misterioso. Ha sempre avuto un ruolo fondamentale nel mondo delle Citroën storiche, apprezzandone tutti i modelli. Nato in una famiglia di Citroënisti, si vanta di aver guidato soltanto Citroën, dopo aver imparato su di una ID del 1964. Ora possiede, come auto di famiglia, una CX 2000 Pallas comperata nuova nel 1979. Coerentemente, visto il suo incarico nel Club, adopera però una D Super 5. Documentato, preferisce disquisire di mascherine, specchi e gomme piuttosto che di rotule, fegati e polmoni come richiederebbe la sua professione. Ha davanti una luminosa carriera di impresario di pompe funebri…

Silvia Volpe. Nata con la DS, consorte del Maurizio, sopporta le di lui manie, ma è tranquilla che non sarà mai tradita al di fuori che con Citroën: per Maurizio non esistono le donne, ma soltanto le CX, le DS , le Dyane, le Ami, le Visa; inoltre le 2 CV, le Axel, le GS, le BX, persino le Oltcit, ecc.  Si prodiga nella gestione del Club, di cui è Segretario, facendo fare il lavoro di sua competenza a Maurizio. La Visa nera è per lei come la copertina per Linus. Perde il suo tempo a curare i suoi pazienti, che non vanno a benzina, ma, da buoni veneti, ad alcool etilico.

Paolo Marigo. Sapiente conoscitore di Citroën di vecchio stampo, si fida di più del proprio orecchio che delle apparecchiature elettroniche. Di quelli che “con un cacciavite in mano fa miracoli” come diceva Battisti riferendosi a lui (era già conosciuto 25 anni fa). E’ entrato negli annali per aver portato a termine il restauro della meccanica della corbillard del Vicepresidente con una sola mano dal momento che l’altra non ne voleva sapere di uscire dalla tasca dei pantaloni.

Oliviana Penello. La sua iniziazione nel mondo Citroën avvenne con l’Ami 8 di famiglia, che, assuefatta a lavori pesanti, sopportò di buon grado anche l’onere  di essere guidata dal piedino delicato di una signora. Ora che è entrata a far parte del CX Club fa di tutto pur di viaggiare su automobili di tal guisa, o, al limite, sul BX Leader del consorte Paolo, ma, per ora, il massimo che si può permettere è una Panda.

Francesco Marigo.Si vanta del proprio anno di nascita perché coincide con un avvenimento in casa Citroën: l’uscita di produzione della gloriosa Dyane. Si trova dentro il mondo delle CX, ma nel suo cuore ci sono solo quattro valvole: quelle del glorioso bicilindrico. Possessore di una Dyane (guarda caso), vorrebbe essere la voce fuori dal coro all’interno della redazione dello SpaCXzio, redigendo articoli dal piccolo mondo delle boxer; peccato che sia ancora in attesa dell’iniziazione delle muse (e del permesso da parte della Valentina), e quindi si debba accontentare dei pochi momenti di ispirazione per lui disponibili.

Aurelio Marigo.Detto “il primario” per via della sua serietà, del suo portamento e della sua stazza. E’ lo stacanovista del Club: non organizza raduni, non scrive per il giornalino pur facendo parte del Comitato di redazione,  non ama l’ufficialità della divisa, non rinuncia al vento nei capelli (quali?) girando su una Vespa 50 pur possedendo una fantastica Dyane. Dobbiamo però onestamente riconoscere che gli errori contenuti nella traduzione dell’intervista a Monsierur Opron sono tutti farina del suo sacco.

Mario Siccardo Informatico (in teoria). Per vivere si occupa di automazione, ma preferisce scrivere di musica su riviste di settore e su un quotidiano genovese. Scrive anche racconti e poesie pertanto sarebbe uno scrittore, beninteso: in teoria.
Fa parte del comitato di redazione della rivista SpaCXzio, per la quale scrive articoli, ed è il webmaster di questo sito oltre che P.R. del Club.
Se questo sito fa piangere la colpa e solo e soltanto sua che da ragazzo invece di pestellare sui computer e imparare bene il mestiere, preferiva cazzeggiare di quà e di là. 
Nel 2007 ha pubblicato per Campanotto la raccolta di composizioni liriche "Quaranta Irragionevoli Certezze". 

 


L'allegra banda del CX Club Italia in alta uniforme.
Da sin. verso des. : Camillo, Silvia, Francesco, Aurelio, Oliviana, Paolo e Maurizio.


Webmaster e moglie del medesimo a bordo della loro indimenticata ed indimenticabile CX25TRDTurbo
Serie 1 anno-modello 1985.
La foto venne scattata in spiaggia innanzi al Golfo del Leone la notte del 31/12/92


La foto sopra è una vera chicca: Maurizio ritratto l'unica volta che guidò una non-Citroën!



Il nostro Vicepresidente Maurizio in tenera età sulla ID di papà e qualche anno dopo!




Ancora io, il Webmaster, con mammà e la Ami de mon père.
Prego notare il modello a cristalli scorrevoli anteriori e i fari gialli (bel mistero). 
(Anno-Modello 1970)

 

Vai alla Home Page